I principali quadri patologici dell’Anca

L’APPROCCIO VALUTATIVO E TERAPEUTICO DEL FISIOTERAPISTA SECONDO E.B.M. CON SUPPORTO ECOGRAFICO

Date del corso

Cecina
23 -24 Maggio 2015

Informazioni

Docente: Paolo Bertacchini

Iscrizione: Modulo d’iscrizione

Luogo del corso: Studio Fisioterapico Dueeffe – Cecina

Costo: 350 € + iva 22%  Corso Per Fisioterapisti, Medici

Pagamento: acconto 100 € IVA 22% inclusa, saldo entro 7 gg. dall’inizio del corso

Obiettivi

Il corso si articola su due giornate ed è orientato alla valutazione e trattamento delle disfunzioni dell’anca prendendone in considerazione i principali quadri patologici: ( lesione del labrum acetabolare, F.A.I., coxartrosi, sindrome dolorosa del gran trocantere, lesioni muscolari ).

La valutazione viene sviluppata all’interno di uno schema che prende spunto dal Concetto Maitland integrato dai piu’ importanti test clinici secondo EBM. Ogni quadro patologico verrà preso in considerazione teoricamente e praticamente per poterlo riconoscere e trattare in modo mirato sia tramite esercizi che tramite terapia manuale e secondo le ultime novità in letteratura.

Verranno dimostrate le potenzialità dell’ecografia nella pratica del fisioterapista e di come questo prezioso strumento possa essere integrato nella conferma di ipotesi cliniche oltre che per l’ottenimento di precisi outcomes. Verrà anche dimostrato l’uso dell’ecografo come biofeedback per il reclutamento della muscolatura profonda dell’anca.

All’interno dei contenuti del corso è presente anche una parte ben approfondita e relativa alle bioimmagini per imparare a leggere e riconoscere le anomalie strutturali che il moderno fisioterapista deve saper associare ai determinati quadri patologici dell’anca.
Verrà enfatizzata anche la valutazione e il trattamento della disfunzione di movimento in riferimento ai più moderni concetti teorici con esposizione di piccoli filmati come esempi di casi clinici.

Non mancherà la parte relativa alla valutazione e trattamento delle tendinopatie che prenderà in considerazione alcuni gruppi muscolari della coscia ma che può essere estesa anche come concetto a tutta la muscolatura.

Rispetto al trattamento verrà esposto il concetto della progressione degli esercizi sulla base delle condizioni sintomatiche del paziente con variazioni rispetto alla posizione di partenza e alla catena cinetica chiusa o aperta.

I partecipanti al corso avranno la possibilità di assistere e condividere diversi strumenti per il trattamento delle disfunzioni di anca (palla, step, elastic band, tape, ecografo, pedane ecc..) e che verranno utilizzati per gli esercizi. Ci sarà anche una parte di terapia manuale mirata con possibilità di poter praticare le manovre sui lettini.

Qualora il tempo lo permettesse verranno mostrati filmati anche sull’uso della pedana stabilometrica utilizzata di base dal docente nel proprio studio.

INTRODUZIONE AL CORSO

Un pensiero su “I principali quadri patologici dell’Anca

  1. Pingback: Nuovo Corso “I principali quadri patologici dell’Anca” | Dueeffe